Marocco – Tafraout; Marzo 2014

DSCN1306

Il 5 marzo, ho incontrato Hafid a Zagora. Tramite un conoscente in comune, mi sono messo in contatto con lui e abbiamo organizzato un incontro per discutere le mie intenzioni di andare al suo villaggio a Tafraout. Non c´è voluto molto tempo e abbiamo deciso di andare insieme fino a valle. Lì mi ha mostrato alcune case e mi ha fatto conoscere gli abitanti. In questo modo mi sono fatto una prima impressione di come vivono le tribù berbere. Infine, siamo andati dalla mia famiglia-ospitante, presso cui sarei dovuto rimanere nei prossimi giorni.

DSCN1283

Sono stato accolto da un caloroso benvenuto …..

e nei giorni a seguire, avrei realizzato che organizzare un soggiorno in questo villaggio forse sarebbe stata un’ottima idea.

Questa scelta sarebbe stata assolutamente fantastica, perché non solo avrei visto un paesaggio meraviglioso e una parte notevole del Marocco, ma anche come la gente del posto vive veramente. Nonostante la famiglia-ospitante non parli una parola di inglese, sono state delle persone estremamente gentili. Attraverso il linguaggio dei segni e molti sorrisi si sono mostrati i più generosi padroni di casa che io abbia mai incontrato.

 

DSCN1360              

La mattina dopo Hafid mi ha fornito un tour delle case sparse nella valle. Questo ancora una volta, mi ha permesso di avvicinarmi alla popolazione locale con cui ho potuto parlare della loro vita quotidiana e vedere come gestiscono la vita con il lavoro in casa e nei campi. Così ho raccolto molte esperienze autentiche, come i pasti insieme alla famiglia-ospitante, la visita nella scuola e le conversazioni con gli insegnanti e gli student, da cui ho appreso le numerose difficoltà con la disponibilità degli insegnanti, le attrezzature e la costruzione dell’edificio. Mi è stato anche mostrato come le donne producono abiti e gioielli. Nel pomeriggio ho partecipato a un’escursione in una nuova piantagione, dove si è discusso di semina e di irrigazione.

DSCN1286                  DSCN1302

DSCN1295

E nel frattempo, tra le varie attività, sempre ore di attesa: momenti per bere il tè insieme. Ma l’ attesa non è una cosa irritante, inutile o non produttiva come la intendiamo noi. In queste comunità l’ attesa è piacevole, il silenzio arriva e si scambiano storie ed esperienze che celebrano la cerimonia della preparazione del tè.

DSCN1303

La sera, quando gli altri ospiti sono tornati da un lungo viaggio in cammello, è stata preparata una grande cena. Abbiamo mangiato insieme e trascorso ore piacevoli. A tarda notte ho riportato alcune persone con la mia macchina alle loro case.

Guarda anche il video su YouTube:   Morocco 2014

 english  british flag